LA STRUTTURA

Nata per iniziativa privata, alla fine del 1998 Villa Azzurra è stata ufficialmente inaugurata attivando nello stesso periodo l'attività assistenziale. Nel 2018 ha festeggiato i 20 anni di attività continuativa, nell’ambito del Gruppo Mantova Salus.
Caratterizzata per l'assenza totale di barriere architettoniche, dispone di ambienti e servizi modernamente arredati ed attrezzati per garantire il massimo confort alberghiero ed una risposta assistenziale all'altezza dei bisogni degli ospiti accolti. Un'efficace segnaletica consente di muoversi con libertà e semplicità, favorendo la piena familiarizzazione da parte degli ospiti con la struttura che è stata, per questo, articolata in zone che prendono il nome di "Via" o "Piazza" per rafforzare l'aspetto residenziale e comunitario.
È autorizzata al funzionamento e dal giugno 1999 accreditata dalla Regione Lombardiaper la totalità della capacità ricettiva: complessivamente 146 posti letto organizzati in 6 nuclei di degenza disposti su 2 piani. Dei 146 posti letto, 20 sono per solventi e situati al primo piano nel nucleo denominato “Via L.B.Alberti”, i rimanenti 126 sono a contratto e pertanto godono del contributo regionale, i posti sono disponibili sia a tempo determinato che indeterminato.

Stanza tipo

Le soluzioni abitative proposte dalla RSA "Villa Azzurra" sono diversificate in base alle esigenze di reparto e alle necessità terapeutiche del singolo ospite.

Tutte le stanze di degenza, in totale 66, sono dotate di propri servizi igienici, letti articolati snodabili regolabili in altezza elettricamente ideali anche per persone allettate, impianto di climatizzazione, TV, telefono, comunicazione interfono.

Sono presenti stanze singole, a due e a tre posti letto, in ogni caso di dimensioni tali da garantire confortevoli spazi di vita privata.

Ciascun ospite dispone di un capiente armadio per gli indumenti e di un comodino per riporre i piccoli oggetti personali.

Ambienti di vita collettiva

La struttura è organizzata su tre piani

Piano Terra

In Piazza Martiri di Belfiore: sono presenti la Hall di ingresso dove si trova l'ufficio accettazione, con funzione di prima informazione, gli uffici amministrativi, perfettamente integrati nella struttura ed aperti a ospiti e familiari, e l'Unità di Terapia Fisica e Riabilitazione (palestra per cure fisiche e riabilitative e 7 box di fisiokinesiterapia).

In Piazza Sordello: un salone soggiorno con zona ristoro, la sala conferenze, una sala animazione, servizi per visitatori, i locali per i servizi di parrucchiere e pedicure, la Cappella, la camera mortuaria.

In Via Nievo: la cucina centrale, la lavanderia guardaroba, i magazzini e gli spogliatoi del personale.
 
Secondo e terzo piano
Ai due piani speculari tra loro trovano collocazione i nuclei abitativi, che per favorire la familiarizzazione da parte degli ospiti, sono chiamati "VIE" e tinteggiati ed arredati con colori diversi per facilitarne l'identificazione. I nuclei di degenza ospitano da un minimo di 20 ospiti ad un massimo di 29 in stanze singole, doppie o triple.

Orari

La Residenza Villa Azzurra si connota come struttura "aperta": le visite dei familiari e dei conoscenti sono pertanto auspicabili ed attese.

I Parenti ed i visitatori accedono alla struttura senza particolari vincoli di orari.

L’accesso alla residenza, nei suoi spazi comuni, è libero dalle ore 08.00 alle ore 20.00.

Per garantire, in ogni caso, che l’accesso dei visitatori non arrechi disturbo alla tranquillità, al riposo degli Ospiti ed alla loro privacy, e non si determinino interferenze con le attività mediche e assistenziali l’accesso ai nuclei di degenza è sconsigliato al di fuori delle seguenti fasce orarie:
  • dalle ore 09.00 alle ore 11.30
  • dalle ore 14.00 alle ore 18.00
  • dalle ore 19.15 alle ore 20.00

Solo per quegli ospiti che necessitano di essere assistiti nell’assunzione dei pasti, può essere fatta richiesta di specifico permesso rivolgendosi al Medico Responsabile della rispettiva Unità Operativa di Piano o alla Coordinatrice del personale ausiliario.

Dalle ore 20.00 alle ore 08.00 le visite sono ammesse previa autorizzazione della Direzione Sanitaria.

Giornata tipo

La vita in Rsa è caratterizzata da ritmi quotidiani che rispecchiano precise necessità organizzative; il personale si impegna, comunque, a mettere in atto opportune iniziative per salvaguardare ritmi di vita accettabili anche per gli ospiti, conciliando le esigenze organizzative delle attività assistenziali con i tempi del riposo, delle visite e dei pasti. Gli ospiti si vedranno da subito coinvolti in questi ritmi, ed è bene che conoscano in linea di massima le attività svolte e la loro calendarizzazione.

Al mattino alle 6.30 inizia la giornata dell’ospite: gli operatori assistenziali ed infermieristici procedono ad effettuare l’igiene personale, il cambio della biancheria, la mobilizzazione, la somministrazione delle terapie, gli eventuali prelievi ematici, le medicazioni.

Alle ore 8.30 viene distribuita la colazione, con aiuto da parte del personale per gli Ospiti non autonomi.

Dopo la colazione iniziano le attività di animazione e di fisiokinesiterapia. Nella mattinata vengono garantite le prestazioni di assistenza medica ed infermieristica. Il personale ausiliario provvede alla distribuzione e aiuta nell’assunzione di bevande calde o fresche.

Il pranzo viene servito alle ore 12.00, con possibilità di menù a scelta. Gli ospiti non autosufficienti vengono assistiti dal personale di reparto.

Nel pomeriggioqualche ora è riservata al riposo a letto, con la possibilità per chi lo preferisse di trattenersi nei locali di soggiorno. Nel frattempo viene garantita la mobilizzazione degli allettati e l’igiene intima personale, il cambio della biancheria e dei presidi assorbenti, la distribuzione di bevande.

Nelle ore pomeridiane, dopo le 14.30, proseguono le attività di fisiokinesiterapia e animazione, sia nei reparti che nelle sale preposte.
 
La distribuzione della cena con menù a scelta avviene alle ore 18.00. Al termine gli operatori provvedono alla messa a letto degli ospiti, alla preparazione della notte ed alla somministrazione della terapia serale.

Nel corso della notte il personale di turno vigila gli ospiti, provvede alla regolare e periodica sostituzione dei dispositivi per l’incontinenza, alle movimentazioni previste dal protocollo assistenziale e, in caso di necessità/urgenza, all’attivazione del medico di turno.